Stampa

Di Vittorio: santificazione di un violento

Luigi De Marchi  -  venerdì, marzo 20, 2009

Dopo un battage pubblicitario assordante, la Rai ha finalmente trasmesso non la biografia ma l’agiografia di Giuseppe Di Vittorio. Questo mediocre film celebrativo su un mediocre personaggio della nostra mediocre sinistra marxista mi è sembrato davvero emblematico della mediocrità della nostra cultura e della nostra TV pubblica.

Stampa

Una lettera di commiato per gli ascoltatori di Radio Radicale

Luigi De Marchi  -  venerdì, maggio 30, 2008

 

Cari amici ascoltatori,

la direzione di Radio Radicale mi ha comunicato l’altro ieri che ha deciso di interrompere, a partire da oggi, le mie conversazioni del lunedì e del venerdì mattina.
Come potete immaginare la decisione mi ha molto amareggiato, sia in se stessa, perché la mia rubrica era seguita con interesse, e non di rado con entusiasmo, da moltissimi ascoltatori, sia per il modo sbrigativo con cui mi è stata comunicata, dopo oltre un decennio di collaborazione regolare e cordiale.

Stampa

Una vittoria storica: il Miur riconosce la mia Scuola di Psicoterapia

Luigi De Marchi  -  venerdì, gennaio 25, 2008

Come forse sapete, da oltre vent’anni ho fondato un nuovo approccio alla psicologia clinica e sociale, che ho denominato “umanistico esistenziale”. E’ uno strumento di analisi che, partendo da alcune intuizioni pionieristiche d’un grande e misconosciuto allievo di Freud, Otto Rank, mi ha consentito non solo di proporre spiegazioni e risposte molto innovative, spesso presentate anche in queste conversazioni, per i più drammatici problemi sociali e politici del nostro tempo, ma anche di varare un nuovo metodo psicoterapeutico capace d’individuare e affrontare efficacemente il massimo fattore di malessere psichico umano, e cioè l’angoscia della morte, spesso trascurato e negato dalle scuole tradizionali di psicoterapia.